Caffeina

La caffeina è un alcaloide del gruppo xantine, un composto chimico presente in più di 60 piante, principalmente nel caffè, tè, cacao, noce di coda e guarana.
È conosciuta anche con altri nomi come guaranina (nella guaraná) o teina (nel tè).

 

Effetti della caffeina

La caffeina è stimolante del sistema nervoso centrale, elimina la sonnolenza e la fatica, stimola il cervello, aumenta lo stato di all’erta, di vigilanza ed attenzione, permette un flusso di pensieri più veloce e chiaro ed è diuretico.

caffeina

Emicrania

La caffeina allevia la cefalea (mal di testa) dovuto ad una cattiva circolazione sanguinea, grazie alle sue proprietà vasopressori intracerebrale (agisce su il diametro dei vasi sanguigni). Per questo motivo si trova nella composizione di numerose medicine in trattamenti di cefalee, emicranie, nevralgie, ecc.

Rendimento sportivo

La caffeina ha un potente effetto ergogenico, vuole dire che produce un effetto diretto nel rendimento mentale e fisico, quello che si è dimostrato con studi su sportivi che richiedono resistenza come ciclisti e corridori di fondo, un aumento del 50 percento della resistenza con il consumo di caffeina.

Rendimento cognitivo

Migliora la memorizzazione, percezione ed apprendimento.

Perdita di peso

La caffeina aumenta la spesa di calorie, riduce la massa grassa e prolunga la sensazione di sazietà.

Caffeina

Attualmente, la caffeina è la sostanza psicoattiva (che produce cambiamenti temporali nella percezione, stato d’animo, stato di coscienza e comportamento)
più ampiamente utilizzata nel mondo. Si trova non solamente nel caffè ed il tè, ma anche nella maggioranza delle bevande gassate, bevande energetiche e medicine contro i dolori.

Negli Stati Uniti, la FDA (Food and Drug Administration) definisce la caffeina come “sostanza alimentare generalmente riconosciuta come sicura (generally recognized as safe)”.

Precauzioni

Come qualunque alimento o medicina, l’eccesso può essere dannoso.
Il consumo eccessivo di caffeina può provocare nervosismo, angoscia, tremori, insonnia o frequenza cardiaca veloce.
Le persone con problemi cardiaci come ipertensione, propensi allo stress, ansietà e problemi di sonno dovrebbero evitare il consumo di caffeina.

Quantità di caffeina negli alimenti più comuni (medio in mg):

CAFFEINE it dibujo

 

Quantità di caffeina in Alti Vital:
– Caffeina: 12,5 mg
– Guarana (o caffeina) all’interno della guarana: varia da 4,5 a 10,5 mg

Contenuto totale di caffeina in una capsula di Alti Vital: da 17 a 23 mg.

Dosi giornaliere raccomandate di caffeina:

Fino a 200 mg per giorno (2 tazze di caffè), la caffeina non ha effetti dannosi nella maggior parte delle persone.
In quantità superiori, gli effetti sono molto variabili di una persona ad un’altra.

EFSA – European Food Safety Authority

Adulti: l’assunzione di caffeina fino a 400 mg al giorno – circa 5,7 mg/kg pc al giorno – (5 tazze di caffè), consumata nel corso della giornata, non pone problemi di sicurezza per gli adulti sani della popolazione in genere, fatta eccezione per le donne in gravidanza.
Donne in gravidanza/che allattano: Un quantitativo di caffeina sino a 200 mg al giorno, da ogni fonte, consumato nel corso della giornata, non desta preoccupazioni per la salute del feto.
Bambini e adolescenti: Per il consumo abituale di caffeina da parte di bambini e adolescenti viene proposto un livello di sicurezza di 3 mg/kg pc al giorno.

FDA – Food and Drug AdministrationStati Uniti

Per gli adulti sani, la FDA ha citato 400 milligrammi al giorno, ovvero circa quattro o cinque tazze di caffè, come una quantità generalmente non associata ad effetti pericolosi e negativi. Tuttavia, vi è un’ampia variazione sia nella sensibilità delle persone agli effetti della caffeina sia nella velocità con cui la metabolizzano.

});